Porta l'elettrodomestico perfetto a casa tua con Ecobonus

Grandi Elettrodomestici di classe A+
detrazione fiscale fino a -50%

Il bonus elettrodomestici 2017 è un'agevolazione fiscale prevista per
i contribuenti che sostengono spese di ristrutturazione edile fino al
31 dicembre 2017 e a seguito delle quali si è resa necessaria la
sostituzione di elettrodomestici ed arredi o a seguito interventi agevolabili
con il cd. ecobonus 2017.

Il bonus elettrodomestici 2017 spetta solo ai contribuenti che al 31 dicembre 2017 hanno fruito della detrazione del 50% per gli "interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati a decorrere dal 1º gennaio 2016". L'inizio dei lavori dovrà essere documentato con la Dia, Scia, Cil o Cila o da un'autocertificazione per quelli in edilizia libera.

La detrazione Irpef spettante per l'acquisto di nuovi elettrodomestici e mobili è pari al 50% della spesa totale fino ad un massimo di 10.000 euro. Tale detrazione, va poi suddivisa in 10 quote annuali di pari importo, ciascuna delle quali va dichiarata ogni anno sulla dichiarazione dei redditi.

Cosa fare per richiedere la detrazione:

• Verifica che l'acquisto sia stato effettuato tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2017 (la data di acquisto dovrà essere stata successiva a quella di inizio lavori di ristrutturazione)

• Aver pagato con bonifico o carte di credito o debito

• Aver conservato fatture, ricevute di pagamento o documentazione di addebito su c/c

• In fase di Dichiarazione dei Redditi potrai utilizzare la documentazione sopra per richiedere la detrazione

La detrazione elettrodomestici inizia con la dichiarazione dei redditi 2018 finisce con l'ultima quota dichiarata nel 2027.

Inoltre, è ammessa alla detrazione fiscale anche la spesa acquisto elettrodomestici e arredi, anche se effettuati prima della ristrutturazione, in questo caso però per fruire del beneficio è necessario che la data inizio lavori sia antecedente all'acquisto. Tale data di inizio lavori, deve essere documentata per mezzo della comunicazione ASL obbligatoria, richieste di concessioni e autorizzazioni o abilitazioni alle norme edilizie o qualora non previsti, dalla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Nel caso di lavori di ristrutturazioni su più abitazioni, il contribuente ha diritto a fruire della detrazione acquisto elettrodomestici e arredi per tutti gli immobili, in quanto il tetto massimo di 10.000 euro di spesa è per ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione edile.

Quali sono gli elettrodomestici che dovevo acquistare se volevo richiedere l’agevolazione?

Rientravano nell'agevolazione tutti i grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare l’immobile che stavi ristrutturando.

Ricorda che potrai detrarre anche le spese di consegna in casa e quelle di installazione!

Chi ha diritto alla detrazione del 50%?

L’incentivo spetta a tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche residenti in Italia e all’estero, quali:

• Proprietario, usufruttuario o affittuario
• Ditta individuale, familiare o società, solo se l’immobile non è un bene strumentale;

Il bonus spetta anche al coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado sempre se conviventi con il proprietario o con chi possiede dell’immobile oggetto della detrazione.
Approfondimenti

Sito ufficiale

Testo ufficiale

Domande e Risposte