Guida all' acquisto di un TV color LCD
Benvenuto alla guida d'acquisto del tuo TV color LCD
Questo documento è una guida alla tecnologia della visualizzazione televisiva con Pannelli a cristalli liquidi. Contiene una serie di informazioni utili che ti aiuteranno a scegliere la televisione LCD più adatta alle tue esigenze: nel nostro sito sono presenti praticamente tutti i modelli possibili che il mercato offre e questo documento si integra con il nostro catalogo, in modo che tu possa verificare immediatamente i prezzi e le disponibilità dei modelli selezionati. In 5 semplici passaggi sarai in grado di trovare il prodotto più adatto a te:
1. Come è composta la tecnologia di un Televisore con Schermo LCD?

In TV LCD c’è un pannello composto da un liquido intrappolato in numerose celle. Ogni cella è provvista di contatti elettrici in modo da poter applicare un campo elettrico al liquido che contiene. Le celle stesse sono contenute all'interno di due schermi polarizzatori lungo assi perpendicolari tra loro. I cristalli liquidi torcono di 90° la polarizzazione della luce che arriva da uno dei polarizzatori, permettendole di passare attraverso l'altro. Prima che il campo elettrico sia applicato, la luce può passare attraverso l'intera struttura, e, a parte una piccola parte di luce assorbita dai polarizzatori, l'apparecchio risulta trasparente. Quando il campo elettrico viene attivato le molecole del liquido si allineano parallelamente al campo elettrico, limitando la rotazione della luce entrante. Se i cristalli sono completamente allineati col campo, la luce che vi passa attraverso è polarizzata perpendicolarmente al secondo polarizzatore, e quindi è bloccata del tutto. Il pixel apparirà non illuminato. Controllando la torsione dei cristalli liquidi in ogni pixel, si può controllare quanta luce far passare, corrispondentemente illuminando il pixel. Nei moderni schermi LCD a colori i cristalli liquidi presenti nel pannello ruotano tutte le forme d'onda allo stesso modo, ma alcuni accorgimenti permettono di differenziare il comportamento delle singole celle e produrre schermi a colori. In uno schermo LCD a colori ogni cella (o pixel) viene divisa in tre sezioni, una con un filtro rosso, una con un filtro verde e una con un filtro blu. Il pixel può, in questo modo, apparire di un colore arbitrario semplicemente variando la luminosità relativa di ogni singola sezione. Per gli schermi ad alta risoluzione, come i TV LCD, si usa un sistema a matrice attiva. In questo caso lo schermo LCD contiene una sottile pellicola di transistor (Thin Film Transistor TFT). Questo dispositivo memorizza lo stato elettrico di ogni pixel dello schermo mentre gli altri pixel vengono aggiornati. Questo metodo permette di ottenere immagini molto più luminose e nitide rispetto agli LCD tradizionali. La durata media degli schermi LCD si attesta al giorno d'oggi intorno alle 50/60.000 ore. Questo fatto, unitamente alla notevole flessione dei prezzi, rende questa tecnologia un'alternativa agli schermi a tubo catodico.
2. Vantaggi dei TV Color LCD
Sono 4 i vantaggi principali dei Televisori LCD rispetto alle TV Tradizionali: Il primo riguarda la visione delle immagini, più nitide rispetto ad un televisore tradizionale perché il display è significativamente più luminoso, con un contrasto maggiore e senza tremolio. Le TV LCD funzionano praticamente in ogni condizione di illuminazione. Potrai guardare la TV da quasi parte della stanza, televisione LCD può essere vista fino ad un angolo di osservazione di quasi 180°.

Il secondo sono i colori :reali e brillanti . Tutto questo perché che ogni pixel del pannello ha un proprio transitor elettronico, questo permette di avere un controllo perfetto fino al minimo particolare dell’immagine su tutto il pannello a prescindere dalle dimensioni. Oltre a questo si potranno avere moltissime varianti di colori, infatti se moltiplichiamo le varianti di ogni colore primario arriviamo fino a 16.8 Milioni di colori differenti per ogni pixel! (256 livelli di grigi sul rosso x 256 sul verde x 256 sul blu = 16.777.216 varianti possibili). I primi LCD avevano il problema della relativa lentezza con cui si spegnevano/accendevano i pixel sullo schermo, questo provocava una fastidiosa scia che si accentuava quando c’era un veloce cambiamento dell’immagine del programma televisivo. I TV LCD degli ultimi anni hanno notevolmente ridotto i tempi di risposta dei pixel che ormai sono per tutti i modelli sotto i 20 millisecondi. Per essere sicuri quindi della qualità dell’acquisto dovete considerare l’acquisto di un LCD con tempi di risposta inferiori ai 18 ms in modo da evitare lo spiacevole effetto scia durante la visione del programma preferito.

Il terzo vantaggio degli schermi LCD è la presenza contemporanea di diversi sintonizzatori TV :nonostante la linea sottile infatti, la maggior parte degli LCD viene prodotta con sintonizzatori integrati, in modo da non dover riempire la stanza di decoder aggiuntivi. Nell’ultimo anno si diffusi TV LCD che includo il decoder digitale terrestre DTT, la nuova tecnologia per la ricezione di canali in formato digitale che entro breve tempo sostituirà completamente il vecchio segnale analogico. Un TV LCD può accettare diversi segnali in ingresso , oltre al tradizionale cavo dell’antenna, il segnale del digitale terrestre, il segnale video composito ed SVideo (utilizzato dalle videocamere o dai sistemi video broadcast), Svideo, uno o più ingressi RGB e segnali VGA dal computer. Grazie all'alta risoluzione nativa degli schermi LCDs, il testo ed i grafici sono particolarmente nitidi e adatti per essere usati anche come schermo del PC.

Il quarto vantaggio è la compatibilità degli schermi LCD con il nuovissimo standard ad alta definizione HDMI che viene già proposto da SKY ma che presto sarà presente anche sul digitale terrestre. HDMI è la sigla che identifica la HighDefinition Multimedia Interface (in inglese, interfaccia multimediale ad alta definizione), uno standard commerciale completamente digitale per l'interfaccia dei segnali audio e video, creata nel 2002 dai principali produttori di elettronica. L'interfaccia HDMI è compatibile con tutti i principali formati video, tra i quali si possono citare: PAL,NTSC (standard americano) e ATSC. Tra le innovazioni che si sono susseguite nel corso dello sviluppo dello standard vi è anche l'aumento della massima risoluzione video supportata. Lo standard attuale è 1080p utilizzato attualmente della televisione ad alta definizione e quindi anche dai supporti ottici HDDVD e BluRay, con la versione 1.3 si arriverà al formato 1440p ovvero 2560x1440 progressivo.
I TV LCD HD Ready clicca qui, hanno una versione “economica” dello standard che vengono normalmente trasmessi dal decoder di SKY, e cioè 720p e 1080i , il primo sta ad indicare un risoluzione di 1280*720 punti progressivi e il secondo sta ad indicare 1920*1080 punti interlacciati come è facile intuire dalle risoluzioni il balzo in avanti rispetto a PAL e NTSC è semplicemente mostruoso, con un numero così alto di pixel è possibile riprodurre dettagli minimi.
Per ottenere il massimo dallo standard ed avere immagini in formato 1080p cioè Full HD clicca qui dovrai selezionare modelli di TV di fascia alta; considera però che potrai vedere immagini ad alta definizione in 1080p solo se collegherai Lettori DVD Full HD come il Toshiba HD-XE1 altrimenti sarai sempre limitato agli standard “inferiori” 720p o 1080i.

3- Durata
Un TV LCD rimane funzionale per molti anni: La durata della vita media di uno schermo LCD è di 60.000 ore. Se guardi la TV 24 ore al giorno, potrebbe usurarsi solo dopo 7 anni di continua visione. Con le abitudini normali di visione pari ad una media di 8 ore al giorno, potrai estendere la durata della vita della TV da una decade o più fino a circa 20 anni. Attenzione! alcuni produttori pubblicizzano una durata fino a 80.000 , ma solo se usato continuamente sotto circostanze controllate (per esempio, in una stanza con illuminazione “standard„ e temperatura 25 gradi costanti). Ma siamo in grado di mantenere 25 gradi di temperatura costante per tutto l’anno?
La componente delicata del sistema è la luce di retroilluminazione del pannello LCD. La retroilluminazione è particolarmente importante per avere una buon equilibrio del bianco che è componente basilare per mantenere una buona qualità dei colori. Generalmente per avere una sicurezza dell’assistenza su questo componete sarebbe consigliato acquistare prodotti di marca che garantiscono una assistenza adeguata. Per questo consigliamo marche come Sharp, Toshiba, JVC,Sony, Samsung o Panasonic che garantiscono una qualità duratura del loro prodotti nel tempo oltre ad un miglior servizio di assistenza tecnica
4 - Cosa devo considerare prima di acquistare un TV LCD?
I TV LCD sono disponibili con diverse dimensioni dai 15” (pollici) fino a 60 Pollici, prima di guardare i prezzi devi considerare diversi fattori:
Per avere una buona visione e non stancarti la vista devi mantenere una distanza adeguata dallo schermo. La distanza che devi avere dipende dalla dimensione dello schermo della TV LCD, di seguito trovi una tabella che ti propone la distanza proporzionale alla dimensione dello schermo.
5 -Installazione del TV LCD
Quando acquisti un TV LCD puoi considerare il fatto che lo puoi installare in diversi modi: su piedistallo, al muro con staffa fissa se distante dal punto di visione o basculante se più vicino all’altezza degli occhi e se di fronte ad un divano per una visione da molte angolazioni. Verifica sempre la versione base cosa include come supporto di installazione e se è prevista l’eventuale installazione a muro.

È arrivata la Timeline!

Timeline ti aiuta a ritrovare i prodotti che hai visto,
cercato o aggiunto al carrello.

E se navighi tra web e mobile, continui lo shopping
senza ricominciare da capo.

Il tuo tempo è prezioso, per questo amerai Timeline.

Continua

Continuando, attiviamo Timeline sul tuo Profilo.
Per disattivarla, vai alle Impostazioni del servizio